Il progetto Second a Nessuno, vincitore del bando “Principi Attivi – Giovani idee per una Puglia migliore”, si è posto l’obiettivo di strutturare in una relazione organica ed innovativa diritto allo studio, disabilità ed e-learning, allo scopo di contribuire alla proposta formativa per le persone con disabilità.

Nato da e con Elsa , una ragazza disabile iscritta all’Università di Bari il cui diritto allo studio necessita di continui ed efficaci interventi in termini di accesso al sapere e pari condizioni, il progetto ha permesso di costruire un reticolato formativo permeabile alle proposte provenienti dall’esterno  per garantire conoscenza e saperi a tutte e a tutti, utilizzando la piattaforma Second Life come ambiente/luogo di apprendimento.

Durante le attività di training, un gruppo classe di 10 studenti iscritti al laboratorio di informatica di Scienze della Formazione, tra cui Elsa, è stato formato dallo staff dell’associazione e-LSA all’uso della piattaforma Second Life. In particolare, la partecipazione di Elsa, è stata resa possibile grazie all’utilizzo di software ed ausili tecnologici appositamente individuati, tarati e sviluppati sulla studentessa nelle fasi preliminari del progetto.

Il gruppo classe così formato ha frequentato quello che è di fatto il primo corso  in modalità Second Life dell’Università degli Studi di Bari.

I partner di progetto

  • Associazione e-LSA Onlus
  • Università degli Studi di Bari
  • Università degli Studi di Roma “Foro Italico”
  • Centro per l’Autonomia Ausilioteca Campana
  • Mano a mano Onlus.